Macinazione in ambiente controllato

SERVIZI PER PRIVATI SERVIZI PER AZIENDA
Raccolta e trasporto rifiuti pericolosi
Raccolta e smaltimento RAEE
Rottamazione personal computer
Bonifica e messa in sicurezza
Macinazione in ambiente controllato
Bonifica siti contaminati
Intermediazione
ALTRO SMALTIMENTO BATTERIE INGOMBRANTI

Macinazione in ambiente controllato

macina e recupero
Macinazione in ambiente controllato e separazione degli output, indirizzamento delle carcasse bonificate tramite appositi nastri trasportatori, presso una tramoggia speciale posta sopra il trituratore.
 
Prima dell’ingresso nella tramoggia speciale, è ubicato un tunnel dotato di flaps flessibile in modo da racchiudere completamente la parte terminale del nastro di trasporto e carico. Questa tramoggia è dotata di un sistema automatico con serranda idraulica che si aziona in modo da creare una camera di tenuta tra l’interno del trituratore e l’ambiente esterno. Il comando viene dato da una fotocellula che segnala la presenza di un corpo (frigorifero o condizionatore) all’interno della camera tra le due serrande, tale segnale comanda la chiusura della serranda esterna.
La tramoggia, a diretto contatto con la zona di triturazione del frigorifero, è dotata di una presa per l’aspirazione delle polveri e dai gas prodotti dalla triturazione e per il loro convogliamento al sistema di abbattimento.

L’intero processo avviene in ambiente controllato e in depressurizzazione, grazie alla quale le frazioni poliureatniche vengono aspirate e stoccate temporaneamente in silos per l’ avvio alla definitiva polverizzazione, successivamente vengono convogliate ad un polverizzatore all’interno del quale i residui di CFC contenuti nelle stesse schiume vengono avviate all’impianto di abbattimento descritto in seguito.
Il poliuretano, polverizzato e privato dei componenti ozonolesivi, viene convogliato ad una “bricchettatrice” per l’opportuna riduzione volumetrica.

Share by: